Condividi su:

La diagnosi precode di demenza permette la prescrizione di una terapia mirata

La demenza non è guaribile, ma è curabile. Ci sono medicinali e terapie che possono rallentare il decorso o il progredire della malattia. Per questo motivo è  indispensabile che la diagnosi «demenza» venga stabilita nella fase precoce della malattia. Oltre a trattamenti e terapie farmocologiche, ci sono numerose offerte di sostegno e di aiuto nell’organizzazione della vita quotidiana sia per chi è affetto da Alzheimer o da demenza, sia per i congiunti curanti. Una diagnosi precoce permette una rapida accessibilità alle suddette offerte.

Diagnosi precoce di demenza e accertamenti

Più la diagnosi è precoce, e meglio è -  così che le persone affette e i loro famigliari possano prepararsi al futuro e organizzare il sostegno necessario. Le persone colpite dalla malattia possono impegnarsi per esempio ad acquisire strategie da attuare come sostegno pratico nella vita quotidiana. È molto importante in tal caso riconoscere prontamente e prender sul serio i primi sintomi di Alzheimer o di un’altra forma di demenza e di iniziare prima possibile con i rispettivi trattamenti e terapie necessari.

 

In caso di sospetto di demenza è opportuno fissare subito un primo colloquio di accertamento con il medico di famiglia. I sintomi possono anche avere altre origini, come per esempio la depressione. Se il sospetto di demenza viene confermato, allora una visita presso uno specialista è assolutamente indispensabile. L’obiettivo è quello di prescrivere alle persone colpite una imminente cura appropriata e ai loro congiunti di fornire il  sostegno necessario e gli aiuti giusti.

Trattamento farmacologico

Trattamento farmacologico

Dalle malattie della demenza e dell’Alzheimer non si guarisce – si puo‘ solo attenuarne il decorso. I medicinali rallentano la perdita di memoria e questo si riflette positivamente sulla propria autonomia. Inoltre la terapia farmocologica contribuisce  ad alleviare i sintomi della malattia, migliorando la qualità della vita delle persone affette, dei loro famigliari e di chi le assiste. Prima si assumono, e meglio è. Motiv per cui la diagnosi precoce di demenza è fondamentale.

Altre terapie

Altre terapie

Le persone affette da Alzheimer oppure da un’altra forma di demenza perdono gradualmente determinate capacità. Si trovano sempre più in situazioni di vulnerabilità e di imbarazzo. Le terapie non farmacologiche possono aiutare a mantenere più a lungo le proprie capacità e prevenire così la frustrazione derivante dalla loro perdita. Aiutano le persone colpite ad affrontare la vita quotidiana e forniscono sostegno per adottare strategie che permettano di convivere con la malattia. Fra queste terapie rientrano per esempio l'allenamento quotidiano e l'esercizio per la memoria, colloqui singoli o di coppia, attività creative o sociali e lo sport.